Corsi Yoga e Meditazione

Buoni PROPOSITI 2024

Il mio progetto di felicita'

Qualche mese fa mi sono resa conto di essere insoddisfatta nonostante abbia una vita apparentemente felice. Ho quindi deciso di dedicare il 2024 a cercare la felicità, condividendo i miei progressi e obiettivi mensili con voi. Ecco, quindi, i miei buoni propositi 2024.

Volete farmi compagnia in questo viaggio? Cerca l’hashtag: #mindbodyglow2024.

buoni propositi 2024

Buoni propositi 2024| Reagire

Chi mi segue da più di un anno lo sa, fino a due anni fa avevo dei vicini di casa straordinari: Ruth e Max.
Si sono trasferiti a causa di problemi personali e, appena l’ho saputo, mi si è stretto il cuore per due ragioni:
1. Loro erano straordinariamente pazienti, gentili e amorevoli.
2. I nuovi vicini non lo sarebbero stati. (E il tempo mi avrebbe dato ragione).

Ruth e Max sono quelle persone con cui parli al massimo quattro volte in un anno, ma quelle quattro volte contano davvero. Max mi ha insegnato a tagliare l’erba (secondo me nemmeno se n’è accorto di quanto quel consiglio sia stato fondamentale per me), mi ha insegnato a non mollare mai nella vita (la frase “La vita è una montagna russa” è sua) e mi ha insegnato che con la giusta costanza si può andare molto lontano.
Ruth mi ha insegnato che prendendosi cura di ciò che è intorno a noi si può rendere bello qualsiasi luogo, mi ha insegnato che va bene mostrarsi fragili davanti agli altri e che dentro di noi può esserci una forza straordinaria, che nemmeno noi sapevamo di avere.
Tutto questo me l’hanno insegnato semplicemente vivendo.
Ma la cosa più importante che mi hanno insegnato è questa: non è importante quanto la vita sia una merda, non è importante cosa ci succede: dobbiamo sempre REAGIRE e trovare il bello nel marcio.

Quest’estate, dopo quasi due anni, li abbiamo rivisti per un aperitivo veloce. (Loro sono svizzeri, ma tornano in Italia una volta o due l’anno) Vi risparmio di descrivervi la bellezza dell’abbraccio che ci siamo dati perché non sono una così brava scrittrice e non riuscirei a esprimere tutte le emozioni e il calore provato.
Vi dico solo che mi si è scaldato il cuore dopo tanto tempo.

Quel giorno d’estate sono rimasta una ventina di minuti sola con Max e abbiamo parlato un po’: mi ha confidato che avrebbe voluto scrivere un memoriale della sua vita, non per venderlo, ma per scrivere e rivivere tutto quello che ha vissuto.
Ed io ho pensato: chissà se io alla sua età (Max è un simpatico Signore che va verso gli 80) avrò qualcosa di importante da scrivere. Che vita sto vivendo? Semplicemente vivendo sto insegnando qualcosa ai miei figli o alle persone intorno a me?

ALLARME SPOILER: non credo proprio.

Oddio, sia chiaro, non sono il peggior essere umano che conosco, ma potrei sicuramente migliorare: cerco nel mio piccolo di aiutare le persone che sono in difficoltà (faccio buone azioni), provo ad essere paziente con mio marito e i miei figli, al supermercato faccio passare avanti le persone che hanno solo due pezzi, ma stai sicura che se in macchina guidi male ti suono (e ti ci mando), se mi tratti male non porgo l’altra guancia (etc).
Quindi, ecco, c’è ampio margine di miglioramento.

Quella chiacchierata con Max mi ha sbattuto in faccia una consapevolezza improvvisa: sto rischiando di sprecare la mia vita.

Una volta che ci siamo salutati mi sono chiesta: “Ma cosa voglio dalla vita?”.

In realtà non molto, da quando ne ho memoria, fin da quando ero una bambina solo una cosa chiedevo dalla vita: ESSERE FELICE. Ogni candelina spenta sulla torna, ogni stella cadente vista, ogni desiderio espresso era: VOGLIO ESSERE FELICE.

Buoni propositi 2024| felicita'

Mi sono fermata a riflettere che io HO UNA VITA FELICE.

Sono sposata con un uomo che amo follemente ancora dopo 11 anni, ho due figli sani, intelligenti e sensibili, nonostante pochi piccoli acciacchi sono sana, ho una casa di proprietà, un’attività che mi permette di crescere i miei figli, sto costruendo nuove (e molto belle) amicizie e le amiche di una vita (anche se sono poche) sono sempre presenti, ho le mie api, non ho problemi finanziari, ho il mio yoga e i miei studi, ho un team con cui stiamo costruendo qualcosa di bellissimo; eppure sono scontenta.
Ho tutto quello che si può desiderare (anche un cane che corre nel mio giardino fiorito come nei film americani, mi manca solo la staccionata bianca), ma non mi sento soddisfatta.

Non volevo continuare a dare per scontata tutta la vita che avevo, non volevo continuare a sentirmi scontenta, non volevo continuare a non vivermi il momento perché ero impegnata in qualche attività per raggiungere quel qualcosa che non sarebbe mai arrivato e mi sono chiesta:

Come potrei “disciplinarmi”?

Come potrei migliorare come amica, lavoratrice, moglie, madre e persona?

Come posso lasciare che le sciocchezze quotidiane non mi turbino?

Come posso “godermi il momento”?

Quindi ho deciso i miei buoni propositi 2024: dedicherò l’anno a cercare di essere felice e soddisfatta.

Lo farò condividendovi apertamente problemi, perplessità, cadute e rivincite: ci ritroveremo qui con 1 o due articoli al mese. Sappiate che siete le benvenute nel caso vogliate unirvi a me in questo mio strano viaggio. <3

Nel 2023 ho letto tantissimi libri sulla crescita personale, credo di averne letti almeno 15: ora è il momento di applicare il tutto.

Ecco cos’ho imparato:

Buoni propositi 2024| obiettivi

·         LA TEORIA DELL’1%: si basa sull’idea che, per ottenere grandi cambiamenti, non sia necessario fare grandi sforzi. Basta migliorare le proprie abitudini in modo graduale, ma costante. Secondo J. Clear, il vero cambiamento non nasce da una singola grande svolta, ma dalla combinazione di tanti miglioramenti quasi impercettibili. Un piccolo passo alla volta, un progresso quotidiano dell’uno per cento.

·         I nostri obiettivi devono essere S.M.A.R.T., ovvero: SPECIFICI, MISURABILI (quantificabili), RAGGIUNGIBILI, RILEVANTI (devono essere veramente importanti), BASATI SUL TEMPO (devono avere una scadenza).

·         Tenere traccia delle nostre nuove abitudini aumenterà le possibilità di riuscire a portarle a termine.

·         Bisogna iniziare in piccolo, con un obiettivo alla volta. Stravolgerci la vita non ci aiuterà.

·         Rendere “facile” un compito ci aiuterà a portarlo più facilmente a termine (ad esempio, preparandoti la sera prima gli ingredienti per la colazione salutare che vuoi mangiare la mattina).

·         Avere qualcuno con cui condividere il tuo viaggio può aiutarti a rimanere motivata. (Vuoi essere la mia compagna di viaggio? Taggami sui social, utilizza l’#mindbodyglow2024 oppure scrivimi!)

·         Ricompensati per i tuoi progressi. Quando raggiungi un obiettivo, concediti una piccola ricompensa.

Quindi: carta e penna (o note dell’Iphone) e cerchiamo di dividere la nostra vita in macro-categorie.
Io l’ho divisa così (tu dovrai trovare le tue):

·         SALUTE

·         FAMIGLIA

·         MARITO

·         LAVORO

·         CASA

·         HOBBIES

·         AMICIZIE

·         FINANZE

·         SVILUPPO PERSONALE

Sotto queste macro-categorie ho impostato i miei obiettivi SMART:

es. OGNI SETTEMBRE DEVO FARE I CONTROLLI PER LE PICCOLE PROBLEMATICHE DI SALUTE CHE HO, OGNI 10 GIORNI DEVO PRENDERMI DEL TEMPO PER FARE UNA COSA ROMANTICA CON MIO MARITO, OGNI GIORNO DEVO FARE ALMENO UN COMPLIMENTO A MIO MARITO, UNA VOLTA AL MESE DEVO FARE UN’ATTIVITA’ CON I MIEI FIGLI (non il solito giocare o guardare un film) ecc.

Sei pronta? Ora tocca a te!
Noi ci leggiamo la prossima settimana con i miei buoni propositi 2024,
sarei felice se utilizzassi l’#mindbodyglow2024 per mostrare i tuoi obiettivi alle altre Queen!
Nel prossimo articolo ti mostrerò come ho idea di pianificare e raggiungere tutti questi obiettivi.
Un caldo abbraccio,
Elisa.

Iscriviti alla mia newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere il pdf gratuito "3 semplici compiti per migliorare le tue mattine".

Save the Planet!

Get 20% off your first order!

Open chat
Ciao 👋
Sei pronta a potenziare il tuo benessere? Come posso aiutarti?